about us italiano
     
  • Aktuell
  • Wir
  • Der Verein
  • Bilder
  • english

    The Project

    Project: Farmhouse

    The realisation of the readjusting and revitalising idea, the restoration of the former Konsum as a part of the whole estate was meant to be an example of a special way of working and living together.

    The main idea is to show an integrated approach, because planning, learning, working, interacting become a way of life and that means a daily life together.

    Making it this way trust will be created, that this process will work.

    The project, to follow the */long-dated/* and */integrated/ *idea of monument conservation, regional position and ecological, participating proceeding is based upon two phases with three ‘pillars’:

    1. Phase of development and construction Restoring of the farmhouse and alternative use with approximately 30 beds,big multifunctional rooms, kitchen and several workshops grounds around an open square, garden and paths

    2. Phase of using place of learning and meeting Family parties and country fairs Offering of practical, adventuring and experiential education

    Pillars:
    Construction + education + involvement

    Construction:
    preparatory work for the restoration stepwise working process by international Summer work camps with young people from near and far, staff members, regional craftsmen, apprenticeship workshops etc.

    Education:
    learning process doing voluntary work with young people within the international work camps learning process per the ecological master plan, e.g. sheep farming, fruit meadows, different integrated workshops inside the farmhouse, meeting and dynamical learning with different groups in all stages of life.

    Participation:
    active participation in restoring work, in designing e.g. the farmhouse square, ideas for the daily life in and around the estate with all possibilities for a good cooperation with the villagers ( country fairs, market etc.) These three pillars are supporting each other and joining to be a common ideal of a coming regional identity, of an open place to communicate and an attractive companionship, which is following the idea of practical lifelong learning, internationality and voluntary engagement, our best start-up. We want also to give impulses for more stable jobs in our area and thereby to make our region more and more attractive.

    Project Konsum

    Build in 1811 above a large cellar as the home of the estate’s tutor and clerk, this house is situated on the north side of the main building on the edge of a little knoll. La particolare costruzione del Fachwerk

    The cellar is built of big stones rising to a sprung arch, which is plastered on the inside. The half-timbered house itself is totally at ground level and is covered by a half-hipped roof. The construction of the ‘Konsum’ is simple and shows its character as an outbuilding.

    The name ‘Konsum’ is still often used by the people in Hermannshagen and refers to the building’s last function. In the time of the former DDR the village’s only shop was housed here and as such, attracted more attention more than its neighbour, the much bigger farmhouse.

    In August 1998 the ‘Atelier Ambulant d’architecture’ and Spielwagen e.V. worked together to establish the first Summer workshop to renovate and revitalise the ‘Konsum’. This was the beginning of yearly, collectively arranged work camps. Meanwhile, after work on a number of small and large building areas, the restoration has finished.

    Since 2001 the Konsum already has been used as a base for staff members living here permanently, as well as for small groups of helpers like perhaps, young alternative civil service people or trainees doing a voluntary year for German Heritage.

    The NGO: Gutshaus  Hermannshagen e.V.

    Registered Association to foster appropriately an urban life for children and adolescents Association for this heritage site’s restoration and revitalisation as a place of culture and education Together and with many others we are on o

    The inspiring process of restoring and lasting use of this ‘pleasant place for near and far’ is bound to unify villagers, children and adolescents, regional craftsmen, guests from abroad and all, who are interested in this project.

    _Jointly growing
    plants – ideas – knowledge – trust

    _Jointly discovering
    location – history – materials – friends

    _Jointly working
    restoring – building – tools – success

    _Jointly enjoying
    trade – festivitie – nature – recreation – food

    Jointly planting
    potatoes – roses – linden – apples

    _Jointly talking
    Italian – English – French – Russian

    Contact

    Gutshaus Hermannshagen e.V.
    Untere Dorfstr. 1
    18246 Hermannshagen
    Tel.: 038462 33480, Fax: -81

    @">_buero(at)hermannshagen.de_

    Partner

    Companionship of Gutshauss Hermannshagen e.V., Spielwagen e.V. and Atelier Ambulant d’Architecture Spielwagen e.V.

    TheSpielwagen e.V. from Magdeburg works with children and teenagers to make them recognise themselves as self-determined personalities with individual needs and interests.

    Young people are helped to find a strategy to cope with their own life. Appropriate methods and projects are used to encourage them and to make them able to accept their responsibility for the society. They are to learn dealing with self-determination and responsibility in a critical way.

    Starting from the children’ real situation concerning possibilities for playing and leisure time in Magdeburg, *Spielwagen e.V*. offers new alternative opportunities to supplement usual attractions, to broaden and to shape the range of experiences in a city. In the ‘ Villa Misthaufen’, the half-timbered house opposite to the old farmhouse in Hermannshagen, used as the association’s summer cottage, the young people can acquaint themselves with a rural and natural kind of living, spending alternative and activity oriented holidays at this place.

    Spielwagen e.V. ist supporting the project ‚ Hermannhagen’, because here teenagers, mostly living in concrete tower blocks ( Neu-Olvenstedt), become a part of all activities, in which they get a share in with their ideas and their work. This way they get the chance to come out of their urban social isolation, to enjoy the result of voluntary work and to achieve a common purpose.

    Registered Association to foster appropriate an urban life for children and adolescents:

    Spielwagen e.V. Düppler Mühlenstraße 25 39130 Magdeburg Tel / Fax 0391 / 0472258
    www.spielwagen-magdeburg.de

    A. A. d’ a, Atelier Ambulant d`Architecture
    pour la récuperation, la mise en valeur et la revitalisation de l’espace humain bâti ou non *

    (Ambulant Studio Architecture, association for saving, appreciation and revitalisation of developed and undeveloped habitat)

    The Atelier Ambulant D’Architecture is an European association for architects and artists, engineers and restorer, craftsmen and teachers. They all are meeting regularly to back up, as in form and content as with active help, the tangible constructional projects of other organisations.

    The cultural exchange and the different kind of starting points are important for the development and realisation of a concerted project. The soul of the idea is the revitalisation of abandoned, wasted sites, which often can be renovated with low-budget investment, accounting also historical and cultural correlations.

    That means: Not just constructional aspects and profitable criteria are of interest, but the whole project environment. The aim is always the revitalisation and further use of a place with consideration of social and ecological consequences. This continues to require a very /sophisticated /approach of all persons involved. Every work on the project relies on theoretical know how-how as well as on intuitive realisation to guarantee a good technical achievement in spite of prices and dates stipulated before.

    Concerning the project to revitalise the former ‘Konsum’ and ‘Farmhouse’ Hermannshagen, A.A.d’a will be a promoter of the ideas already developed. They will support the Association Estate Hermannshagen e.V. in all aspects of organisation and will coach / /building areas and workshops.

    Atelier Ambulant d`architecture Pour la récupération, la mise en valeur et la revitalisation de l’espace humain bâti ou non 04275 Leipzig,0341/3014900

    italiano

    il progetto

    Il progetto, persegue specificamente il restauro e la rivitalizzazione del Gutshaus allo scopo di preservare l’eredità culturale del monumento architettonico e di fare del complesso un luogo di incontro e formazione.

    La trasformazione in tal senso di questi luoghi è un processo che si prolungherà certamente per diversi anni e che cercherà gradualmente di coinvolgere i potenziali futuri utenti della casa : bambini e ragazzi della regione. La casa sarà comunque sempre intesa aperta ai ragazzi di altre regioni e nazioni. Scopo del costruire non é il mero rifacimento materiale delle architetture ma, anche l’incontrarsi, il lavoro collettivo, lo scambio di conoscenze e culture: il mettere insieme diverse idee, uomini e competenze. Ognuno dovrà avere la possibilità di prendere coscienza di se stesso e degli altri nell’ottica della tolleranza, della cooperazione e della solidarietà. Forme alternative di apprendimento e di lavoro potranno qui essere sperimentate e trasmesse. Il Gutshaus, in passato luogo di scambio ed incontro per gli abitanti del villaggio, dovrà essere rianimato. La consapevolezza dei valori culturali e delle tradizioni della collettività verrà incentivata dal recupero di un sito fondamentale per la storia comune. La cooperazione con Spielwagen e con A.A.d’a, così come il coinvolgimento della popolazione, promuove ulteriori scopi, primo fra tutti lo scambio europeo di esperienze e cultura. Attraverso l’incontrarsi di giovani, studenti, artigiani e altre forze lavoro di diversa specializzazione, volontari ed esponenti della popolazione verranno questi luoghi abbandonati trasformati in un centro culturale attivo a livello regionale e sovraregionale.

    il luogo

    Si suppone che Hermannshagen abbia fatto parte del nucleo di Langen Hagen, che risulta abitato già nel 1233 e che fu a lungo dipendente dal chiostro di Ruhn.

    Nel 16° secolo Hermannshagen acquistò la sua indipendenza divenendo un feudo.

    Durante il 19° secolo la vita nella masseria di Herrmanshagen si svolse in simbiosi con quella di un vicino insediamento contadino dedito alla trasformazione del latte per il villaggio di Bischofshagen,e che andato in fiamme nel 1876, non venne mai più ricostruito.L’edificio principale appartenente al complesso del Gutshof di Hermannshagen, la casa del colono,come lo conoscuiamo nella sua forma attuale, fu eretto nel 1769 in concomitanza con lo spostamento della masseria che fino ad allora era sorta sulla diramazione delle due strade del villaggio.

    Il Gutshaus è una casa d’abitazione ad un piano coronata da un imponente tetto Krüppelwalmdach. Mentre il destino delle costruzioni più imponenti risveglia facilmente l’interesse della pubblica opinione, il valore storico e culturale delle piccole masserie viene spesso sottovalutato o niente affatto riconosciuto.

    La storia di Hermannshagen è in gran parte quella della sua masseria (Gutshof) la cui casa principale (Gutshaus) è una pregevole testimonianza di architettura rurale barocca in Mecclemburgo. L’edificio originario fu interamente costruito a graticcio (Fachwerkbau) ,seguendo il modello di una costruzione analoga in Boitin, risalente al 1766.

    La particolare costruzione del Fachwerk nella parte centrale del tetto è del tutto particolare per la provincia di Gustrow.Il rifacimento della casa ,datato 1847, portò alla modifica degli interni secondo il gusto classicista.

    L’origine barocca della casa è ancora oggi riconoscibile nonostante una certa trascuratezza negli anni del regime comunista abbia causato ingenti danni soprattutto al lato sud della casa. Ma il valore dell’edificio è incontestabile, la perdita del Gutshaus significherebbe la perdita dell’identità del luogo.

    Al Gutshof appartiene, sin dal 1811 , originariamente adibito a dimora del contabile della fattoria, il contiguo Konsum, un edificio ad un piano, anch’esso realizzato in Fachwerk al di sopra di una grossa cantina voltata . Il nome attuale deriva dal fatto che esso venne ad essere, in ultimo, utilizzato come spaccio.

    Entrambi edifici sono sotto la tutela della sovraintendenza ai beni architettonici. Il progetto di risanamento e rivitalizzazione del Gutshof renderà possibile non solo la conservazione delle architetture ma anche si porrà come atto fondante di una nuova identità collettiva per gli abitanti dell’insediamento ancora gravitante intorno il cortile della antica masseria.

    Partner

    A.a.d’a e Spielwagen e. V. collaborano dal 1998 al progetto “Hermannshagen”.Nel 1999 membri di A.a.d’a e di Spielwagen per portare avanti il progetto a livello regionale hanno fondato una altra associazione: il Gutshaus Hermannshagen e.V., associazione per la rivitalizzazione ed il risanamento del Gutshof come luogo di formazione ed incontro . Attività precipua della associazione è la ricerca di fondi e finanziamenti che permettano di coprire le ingenti spese previste per i lavori al Gutshaus.L’associazione, persegue specificamente il restauro e la rivitalizzazione del Gutshaus in Hermannshagen allo scopo di preservare l’eredità culturale del monumento architettonico e allo scopo di fare del complesso un luogo di incontro e formazione. Lo stesso restauro della casadovrà essere inteso come un processo di crescita collettiva.

    Spielwagen e. V.

    Spielwagen e.V. , associazione per la cura e per la difesa dei diritti della gioventù, è nel campo del lavoro socio-pedagogico con giovani e bambini attiva sin dal 1990. L’associazione, che ha la sua origine nella città di Magdeburgo, ha in Hermannshagen continuativamente lavorato per costruire un luogo di incontro e riabilitazione. Qui sin dal 1991 , con incontri estivi ,progetti orientati, e campi di lavoro, anima la Villa Misthaufen , una moderna casa agricola che si trova proprio dirimpetto alle abitazioni costituenti il Gutshof.Scopo della associazione é che i giovani sviluppino la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità attraverso la comunicazione, lo scambio culturale , il lavoro creativo e manuale e l’accumulazione di esperienze umane . La formazione del senso di responsabilità di questi ragazzi , che spesso crescono in quartieri ” difficili” , viene stimolata in modo critico ed alternativo, col lavoro ma soprattutto con il gioco e con lo stare insieme.
    Spielwagen e.V.

    A.a.d’a

    L’Atelier Ambulante d’ architecture è una associazione europea alla ricerca di una ridefinizione del ruolo e della vocazione delle attività legate all’architettura. L’Atelier è formato da persone con competenze diverse che si impegnano, a livello europeo, nell’elaborazione e nella realizzazione di progetti concreti, scambiandosi ed accomunando le proprie conoscenze, le proprie esperienze ed i differenti patrimoni culturali. Scopo dell’Atelier Ambulante d’architecture è di recuperare, valorizzare ed animare lo spazio umano abbandonato, costruito e non, con attenzione alle preesistenze storiche ed ai fattori culturali coinvolti nella trasformazione dei luoghi .Ad interessare non è solo il luogo di intervento ma anche l’ambiente che lo circonda.Accanto agli aspetti meramente finanziari del progetto si cerca di misurarne le ricadute anche in termini sociali ed ecologici.Alla definizione e alla realizzazione di ogni progetto contribuiscono sia le competenze specifiche dei singoli sia i momenti di intuizione creativa che si sviluppano durante il confronto ed il lavoro collettivo . A.A.d’a si pone all’interno del progetto per il restauro e la rivitalizzazione del Gutshaus e del Konsum come catalizzatore di idee e di energie.